Paratriathlon e Paraciclismo

Per accogliere nel triathlon gli atleti con disabilità

L’impegno nel sociale di Cus Pro Patria Milano Triathlon si concretizza con l’attività di avviamento dei giovani allo sport, collaborando al recupero di ragazzi in grave disagio sociale e con la partecipazione ad iniziative di raccolta fondi da destinare a cause benefiche (da tre anni abbiamo una partnership con Associazione Italiana Lotta Neuroblastoma Onlus).

Dal 2018 il nostro impegno si è rivolto anche all’inserimento di ragazzi con disabilità fisiche e sensoriali sia nel triathlon che nel ciclismo.

Attualmente seguiamo 3 atleti, due nel triathlon e uno nel ciclismo, con disabilità diverse e con problematiche di allenamento differenti.

Con il desiderio di ampliare questo numero abbiamo già dedicato alla nuova sezione un allenatore laureato in scienze motorie e specializzando in questo campo.

La sfida di riuscire a supportare gli atleti con diverse abilità è entrata a pieno titolo nel DNA della nostra squadra.

Domenica 10 novembre 2019, al Velodromo del Parco Nord a Milano dalle 14.30 alle 16.30, Cus Pro Patria Milano Triathlon ti invita a scoprire e provare insieme la handbike, la bici utilizzata da chi ha disabilità per fare sport e competere.

La prova, gratuita, è aperta a disabili dai 10 anni in su ma anche ai normodotati che vogliono sperimentare questo mezzo.
La prenotazione alla mail ciclismo@propatriatriathlon.it è consigliata, poiché i posti sono limitati, quindi affrettatevi!

L’evento rappresenta un modo per capire quanto lo sport può essere solidale, migliorando la vita di tutti.
Cus Pro Patria Milano Triathlon è una delle più importanti realtà del Triathlon italiano, impegnata nella diffusione dello sport per tutti, con numerosi disabili tra le proprie fila. Durante la dimostrazione, alla quale parteciperanno anche gli atleti disabili Pro Patria, saranno organizzati dei giochi per mettere alla prova gli spiriti più competitivi.

VI ASPETTIAMO TUTTI PER TIFARE!

L’evento è organizzato grazie alla preziosa collaborazione di You Able Onlus –> www.youable.org